1 anno di Blender

Poco più di un anno fa ho mosso i primi passi con Blender, incredibile software di grafica 3D completamente gratuito (e open source, per gli interessati). Ero iscritto a un corso de virtualización del patrimonio, dove, tra le altre cose, ci insegnavano anche a usare un po’ di Blender.

Da allora, più per hobby che per altro – visto che di lavoro dal cielo non ne è caduto nessuno – ho smanettato col programma e fatto un po’ di passi avanti.

Alcuni dei lavori (tutti tranne i primi due e gli ultimi tre XD) sono progetti realizzati per il corso, una ricostruzione del pabellón Mies di Barcellona e delle Terme orientali dell’Alcudia, l’antica città romana di Ilici.

Molti artisti di blender ogni anno fanno un video (reel o demoreel) in cui mostrano le loro creazioni più recenti, ma loro sono, appunto, artisti.

Io mi limiterò a creare una galleria con i lavori fatti in questo primo anno, dal cubo colorato con cui tutti iniziano a scene un po’ più complesse, per provare quanto si possa migliorare in dodici-tredici (forse quattordici) mesi, con un minimo di impegno e quanto è facile ottenere risultati decenti.

Blender è un programma fantastico e annuncio sin da ora che il prossimo articolo de “La febbre del software libero” riguarderà proprio Blender.

CREDITS: [Gleb Alexandrov], [archemi], [Redwind33556]

Ti è piaciuto l’articolo?

Perché non dai un’occhiata al mio romanzo, allora?
Scaricalo gratuitamente, senza trucchi né inganni, o paga quello che ritieni giusto. Leggilo, prestalo, amalo, odialo, ignoralo, ma spargi la voce. Più siamo meglio è!

Lasciami provare a stupirti!

Condividi Commenti